<% = Application("ActiveUsers") %>

Prima Pagina
Biografia
Statuti
Consiglio Nazionale
Scheda Adesione
Sindacato
Rassegna Stampa
Archivio
Notizie  
Le Elezioni    
Sanita' e Ambiente
Lettere e Riflessioni
Notizie Palermo e Provincie  
Progetto Lavoro
Rivista "Aquila Oggi"
video gallery attivita' m.i.s.

Centro "L'aquila"

foto gallery attivita' m.i.s.
angolo della Poesia
Cronaca Sportiva
Links
 

 

Partecipa al Forum

 

Entra in Chat

 

 

 

 
 

movitaliasociale@virgilio.it

 
 

 

CONTATTACI A:

CELL: 339-8187715

 

 
 

 
 
 
 
 
:: Ti trovi in: Home > LO STATUTO

 

 

STATUTO DEL MOVIMENTO ITALIA SOCIALE

 

FINALITA' ED EMBLEMA

 

Art. 1) II Movimento Italia Sociale è un movimento politico che ha il fine di garantire la dignità umana e le aspirazioni economiche e sociali del popolo Italiano, nel rispetto delle Sue tradizioni di civiltà e di unità nazionali in conformità ai valori di libertà personale e di solidarietà generale, nella costante adesione ai principi tradizionali ed alle regole delle istituzioni rappresentative.
Il Movimento Italia Sociale si riconosce nella cultura dei popoli occidentali ed europei nella pacifica convivenza tra i popoli.


Art. 2)
La fondazione del Movimento Italia Sociale è ispirata ai valori tradizionali dell'uomo contro la politica mondialista e liberista delle multinazionali, nella costruzione di uno Stato Nazionale Sociale per una aristocrazia popolare.
L'emblema del Movimento Italia Sociale è costituito dalla scritta Movimento Italia Sociale di
colore nero su fondo azzurro, un'aquila di colore nera con alle spalle la bandiera tricolore.

Art. 3)
II Movimento Italia Sociale abbreviato nella sigla M. I. S. pone alla base della sua attività i Principi Fondamentali della Carta costituenda il Movimento.

Art. 4)
Si possono iscrivere al M.I.S. tutti i cittadini italiani che abbiano raggiunto la maggiore età, per i quali siano conservati i diritti civili e che non abbiano ricevuto condanne passate in giudicato che ne limitano anche in parte loro status. L'iscrizione avviene con la lettura dei Principi Fondamentali del Movimento, la loro accettazione scritta, la sottoscrizione della domanda che dovrà essere approvata dagli Organi del Movimento a questo demandati.

Art. 5)
II M.I.S. non si ritiene responsabile di atti compiuti da singoli o gruppi di iscritti e non, in contrasto con le direttive degli Organi Statutari Italiani o Esteri.

Art. 6)
Ogni iscritto/a, assume, con l'iscrizione, l'onore di diffondere gli Ideali del Movimento, operarsi per la loro attuazione, difenderli da quanti volessero alterarli o limitare la loro diffusione.

Art. 7)
Ogni iscritto/a dovrà, nell'ambito della sua attività lavorativa e/o professionale, dimostrare con la sua condotta la validità morale della appartenenza al Movimento. E' fatto inoltre obbligo agli iscritti di difendere i diritti degli altri cittadini italiani anche se non iscritti al Movimento, da qualsiasi azione che, in contrasto con i principi fondamentali della Costituzione, ne limiti i loro diritti.

Art. 8) Ogni iscritto/a ha l'obbligo di osservare la disciplina del Movimento, rispettando la
gerarchia ed osservando le direttive che tramite questa gli saranno impartite.
Ogni iscritto/a rappresenta di fronte alla Comunità il Movimento, ma solo quanti ne abbiano preciso mandato potranno effettuare atti e dichiarazioni che impegnano il Movimento stesso.

Organi Centrali Politici del M.I.S.

Art. 9) II M. I. S. è Guidato da un Gran Consiglio Nazionale composto dai mèmbri fondatori o successivamente inseriti, in carica per cinque anni, all'interno del quale viene eletto il Segretario Nazionale.
Al Gran Consiglio sono demandate: Le decisioni sulla strategia organizzativa del Movimento.
I rapporti con le altre forze politiche.
II controllo sull'attività delle strutture periferiche del Movimento.
All'interno del Gran Consiglio, per nomina del Segretario Nazionale saranno nominati tre membri che costituiranno l'Ufficio di Presidenza:
Presidente - Presidente Aggiunto - Vice Presidente.
Verranno nominati tre membri che costituiranno il Collegio Nazionale dei Probiviri.

Art. 10)
II Segretario Nazionale ha il potere di veto in tutte le circostanze che possano alterare lo spirito e l'operatività del Movimento stesso. Il Segretario Nazionale ha la rappresentanza legale del Movimento stesso. Detiene la gestione del patrimonio, con potere di acquisto e di alienamento dei beni, gestisce inoltre i conti e/o postali del Movimento.

Art. 11)
Le nomine del Tesoriere e del Segretario Amministrativo sono effettuate dal Segretario Nazione il quale può delegare loro alcuni potere, compreso quello di firma di atti relativi alla gestione del patrimonio del Movimento e per l'amministrazione stessa.

Art. 12)
II M. I. S. articolerà la sua presenza sul territorio in Raggruppamenti e Sezioni che saranno guidati da strutture del tutto replicanti quella Nazionale. I Segretari Regionali fanno parte per il diritto dell'Assemblea Nazionale.

Art. 13)
Il M.I.S. svolgerà la sua azione attraverso Dipartimenti che saranno nominati dal Gran Consiglio. I dipartimenti avranno potere consultivo in relazione ai loro obiettivi e missioni e Potranno essere sciolti dal Gran Consiglio quando questo Organo ritenga che non ne sussistono più i motivi di esistenza.

Art. 14)
Il M.I.S. organizza proprie strutture all'estero che possono costituirsi in coordinamenti continentali Particolar modo nei paesi europei, possono stipulare patti di unità o di cooperazione con partiti ed organizzazioni in quei paesi in coerenza con la linea politica del Movimento.
I residenti all'estero possono iscriversi al Movimento e propagare Fazione politica sociale del M.I.S.

Art. 15)
La maggioranza del Consiglio Nazionale può richiedere al Segretario Nazionale, trascorso il suo mandato almeno tre anni, il Congresso, per espletare i lavori congressuali che si svolgeranno nei tempi stabiliti dal Segretario Nazionale. Almeno sei mesi, sono i termini stabiliti per lo svolgimento del Congresso che si svolgeranno presso la Segreteria Nazionale designata dal Segretario Nazionale.

Art. 16)
Gli iscritti effettueranno congressi locali ove designeranno i propri delegati al Congresso Nazionale ogni sezione di venti iscritti potrà designare due delegati al Congresso.
I Segretari Provinciali assieme alle altre figure dirigenziali partecipano di diritto.


Art. 17)
Tutti i partecipanti al Congresso Nazionali devono essere iscritti al Movimento da almeno due anni e devono essere in regola con le quote di iscrizioni ratificate dal Consiglio Nazionale.

Art. 18)
II Congresso discute e valuta le questioni all'ordine del giorno, definisce gli orientamenti politici e programmatici del Movimento e le finalità che esso si propone.

Art. 19)
La Gioventù Italiana Nazionale, abbreviato in G.I.N. è il soggetto politico al quale si organizzano i giovani del M.I.S. ed a essa è riconosciuta autonomia di proposta e di iniziativa politica. E" presente ad ogni livello di organizzazione del M.I.S. L'iscrizione alla G.I.N. è dai 14 anni ai 30 e possono far parte del Consiglio Nazionale i ragazzi dai 18 ai 30 anni.

Art. 20)
Al fine di salvaguardare la sua attività, il Movimento sarà dotato di un Corpo Ausiliario Nazionale, che effettuerà Servizio d'Ordine costituito da militanti alle dirette dipendenze del Segretario Nazionale. In tali occasioni i militanti si doteranno, al fine di avere immediata identificazione di camicia di uguale colore con sovra impresso lo stemma del Movimento.


COSTITUZIONE  SINDACATO

 REPUBBLICA      ITALIANA

L’anno millenovecentottantacinque

il giorno sei del mese di settembre

in Palermo, nel mio studio notarile.

Avanti me Dott. Salvatore Stella, Notaio residente in Palermo, con ufficio nella Piazza Castelnuovo n.4, iscritto nel Ruolo del Collegio Notarile del Distretto di Palermo, non assistito da testimoni per espressa rinunzia fattavi dai comparenti infrascritti, d’accordo tra di loro e con l’adesione di me Notaio.                    

Sono presenti:

Il Sig. MIRANDA ROBERTO, nato a Palermo il 30 settembre 1955 ed ivi residente in Via  Marco Fanno n.16, munito di codice fiscale, per come dichiara,:

- MRN RRT 55P30 G273T

il Sig. GIRENTI GIUSEPPE, nato a Palermo il 22 ottobre 1957 ed ivi residente in Via S 34 n.3, munito di codice fiscale, per come dichiara,:

- GRG GPP 57R22 G273B

il Sig. CALABRESE GIROLAMO, nato a Palermo il giorno 8 maggio 1947 ed ivi residente in Via Parrini n.14/c, munito di codice fiscale, per come dichiara,:

- CLB GLM 47EO8 G 272D

il Sig. RUSSO MICHELE, nato a Palermo il 28 agosto 1942 ed ivi residente in Via Cruillas n.175, munito di codice fiscale, per come dichiara,:

- RSS MHL 42M28 G273X

il Sig. SPINELLI  MARIO, nato a Palermo il 20  marzo 1962 ed ivi residente in via Ignazio Formino n.3, munito di codice fiscale, per come dichiara,:

- SPN MRA 62C20 G273N

il Sig. BATTAGLIA GIUSEPPE, nato a Palermo il 28 gennaio 1957 ed ivi residente in Via Spedalieri n.55, minuto di codice fiscale, per come dichiara,:

- BTT GPP 57°28 G273U

IL Sig. SULLI MAURIZIO, nato a Palermo il 18 maggio 1960 ed ivi residente in Via Filippo Parlatoren.49, munito di codice fiscale, per come dichiara,:

- 0SLL MRZ 60E18 G273L

Il Sig. GULOTTA ANTONINO, nato a Palermo il 12 gennaio 1955 ed ivi residente in Largo Camastran.9, minuto di codice fiscale, per come dichiara,:

- 0GLT NNN 55°12 G273G

Il Sig. LAUDICINA GIACOMO, nato a Trapani il 3 marzo 1938 e residente a Palermo in Via Ugo Foscoln.6, munito di codice fiscale, per come dichiara,:

- LDC GCM 38CO3 L331E

Allegato “ A ” del N. 38790/2719

STATUTO

Art. 1° . – E’ costituita sin da oggi la associazione “ SINDACATO POPOLARE DISOCCUPATI- SENZA TETTO ” con sede in Palermo in via Marco Fanno n.16.

Detto Sindacato è una organizzazione autonoma, ispirata ad una concezione ai fini di garantire al Popolo Italiano una interrotta continuità di prospettive di tutela verso i diritti del cittadino affinché esso ne possa trarre dei benefici culturali, spirituali e materiali.

Art. 2° . – Ideologie del sindacato:

a)    promuovere l’informazione tra i cittadini dei principi e dei programmi di cooperazione;

b)     di agire con obiettività ed onestà nei confronti del cittadino e della legge, di portare avanti le nostre proposte e di farle accettare, in esamino alle autorità competenti sino alla riuscita dei nostri propositi.

c)    Vista la grande maggioranza di disoccupati, il Sindacato si propone di portare avanti la battaglia dei disoccupati, dei disastrati, e degli handicappati, creando delle cooperative di lavoratori in modo che si possano creare delle vere e proprie corporazioni, dirette dal sindacato stesso.

d)   Di formare centri ed inquadrarli in vere e propri enti di lavoro e di assistenza dei cittadini.

Art. 3° . – Per gli iscritti al sindacato si richiedono i seguenti requisiti:

a)    possono  essere iscritti al sindacato tutti i cittadini che abbiano compiuti i quattordici anni.

b)  La domanda di iscrizione deve essere presentata all’esecutivo dei dirigenti per essere esaminata, ed ad essi spetta la delibera in merito, dopo aver accertato l’indiscussa onestà del richiedente.

Art.4° . – Gli iscritti hanno l’obbligo:

a)   di osservare rigorosamente, le norme ed i principi statutari dei regolamenti e le deliberazioni degli organi sociali;

b)   di astenersi da attività nocive, in contrasto con gli interessi e gli sviluppi del Sindacato.

Art. 5°. – Gli iscritti hanno diritto: di partecipare assiduamente alle attività del sindacato, apportando il proprio valido contributo per lo sviluppo e la affermazione organizzativa e sociale dello stesso.

Art. 6° .- L’iscrizione al sindacato cessa in seguito a recesso volontario o per esclusione dell’iscritto:

a)   l’ iscritto che intende recedere dal sindacato deve presentare al direttivo una dichiarazione scritta indicando i motivi del recesso;

b)   l’accertamento della domanda di recesso viene deliberata dal direttivo.

Art. 7° . – L’iscritto può essere escluso, con ritiro immediato di ogni bene che gli sia stato affidato dal sindacato, nei casi:

a)   di inadempimento degli obblighi derivanti dal presente statuti, dei provvedimenti e delle deliberazioni degli organi direttivi:

b)   di indegnità morale e sociale accertata;

c)    di nocumento morale e materiale , che l’iscritto causa al Sindacato.

Art.7BIS.- L’esclusione dell’iscritto avviene mediante deliberazione del Direttivo.

Art. 8° .- Gli iscritti usciti come pure i loro eredi non potranno più avanzare alcuna pretesa o diritto sul patrimonio sociale mobile ed immobile comunque esistente nella struttura del Sindacato.

Art. 9° . – Il patrimonio sociale del Sindacato è costituito dai versamenti mensili o annuali stabiliti da anno in anno dal Consiglio Direttivo, da eventuali lasciti, donazioni, sovvenzioni sia fatte da privato o da Enti.

Art. 10°. –Organo direttivo del Sindacato è il Consiglio Direttivo da sei consiglieri che una volta eletti  nominano il Presidente, il Vice Presidente, un Consigliere Delegato ed un Segretario.Essi vengono nominati annualmente dai componenti il Sindacato, regolarmente ed in regolarmente iscritti ed in regola con i versamenti.

Il Presidente ed in sua assenza od impedimento il Vice Presidente o il Consigliere Delegato hanno la legale rappresentanza dinanzi a qualsiasi Autorità  Civile Militare e Giudiziale; essi sono abilitati a fare qualsiasi operazione inerente alla attività e vita del Sindacato.

Il Presidente potrà avvalersi dei singoli associati per determinare operazioni  ed incarichi, rilasciandone di volta in volta deleghe con la dicitura: “ Dirigente Delegato “.

Art. 11° . – Per tutto ciò non previsto dal presente Statuto si fa riferimento agli Statuti di  Sindacati Nazionali aventi uguale ideologia.

Art. 12° . – la durata è fissata fino al 31 dicembre 2020 (trentuno dicembre duemilaventi).

 

Detti comparenti,tutti civili, cittadini italiani ed a me Notaio personalmente certi nelle loro identità personali, convengono e stipulano quanto appresso:

Art. 1° . – Tra essi comparenti è costituita una Associazione Sindacale sotto la denominazione : “ SINDACATO POPOLARE DISOCCUPATI- SENZA TETTO “

Art. 2° .- Il suddetto SINDACATO ha sede in Palermo in Via Marco Fanno N.16.

Art. 3° . – La durata della Associazione viene fissata fino al trentuno dicembre duemilaventi (31 dicembre 2020 ).

Art. 4° . –Lo scopo, Gli Organi del Sindacato, il patrimonio sociale e tutti gli altri elementi e norme che dovranno regolare la vita del Sindacato stesso risultano nello Statuto che, previa lettura da me Notaio datane ai comparenti infrascritti, al presente atto si alliga segnato sotto la lettera  “A “, per formarne parte integrante e sostanziale.

Art.5° . – Il fondo sociale è costituito dalle quote,che saranno determinate annualmente dall’Assemblea ordinaria degli associati donazioni fatte alla Associazione, per il primo anno viene stabilita la quota annua di lire cinquantamila ( £. 50.000 = ).

Art. 6° . – Il Consiglio Direttivo viene eletto oggi  stesso dalla Assemblea degli Associati nelle persone dei Signori:

ROBERTO MIRANDA, SPINELLI MARIO, ALFANO SALVATORE, SULLI MAURIZIO, MIRANDA VITTORIO, ai quali dichiarano di accettare la carica, e tutti i comparenti alla unanimità eleggono a :

Presidente il Sig. ROBERTO MIRANDA

Vice Presidente il Sig. SINELLI MARIO

Consigliere Delegato il Sig. ALFANO SALVATORE

Segretario Generale il Sig. SULLI MAURIZIO,

ai quali spettano i poteri determinati nello statuto.

Art. 7° . – Il Collegio dei Sindaci è costituito da tre membri che vengono eletti oggi stesso, dalla Assemblea degli Associati,nelle persone dei signori Russo Michele, Laudicina Giacomo e Girgenti Giuseppe. I quali dichiarono  di accettare la carica, seduta stante viene eletto a Presidente del Collegio Sindacale il Sig. Russo Michele, il quale dichiara di accettare la carica conferitogli.

Art. 8°. – Il collegio dei probiviri è composto da tre membri che vengono eletti a norma di legge, ogni qual volta sorgono questioni tra gli Associati e tra gli Associati ed il Sindacato.

Art. 9°. – Per tutto quanto qui non previsto valgono le norme dello Statuto  e delle leggi che regolano la materia.

Art. 10°. – Le spese del presente e sue consequenziali sono a carico dell’ Associazione Sindacale.


LE NOSTRE SEDI OPERATIVE SONO:

SEGRETERIA DI COORDINAMENTO NAZIONALE PALERMO

TEL. 339-8187715

 
 

 
 

UNA GIOVANE ITALIA

UN' ITALIA SOCIALE

CON NOI
PER CAMBIARE L'ITALIA

Giornale telematico "Aquila Oggi"

AQUILA OGGI

 

 
© credits

  © 2007 M.I.S.